Salutiamo un grande 2018

Siamo tutti in attesa del veglione di Capodanno e come da miglior tradizione è il momento di percorrere a ritroso l’anno ovale appena trascorso.

Senza retorica possiamo affermare che il 2018 dei Cavalieri Union Prato Sesto è stato un anno più che soddisfacente. Il nostro club è nato appena otto anni fa ma i risultati sportivi ci rendono ottimisti per il futuro, considerando come primario soprattutto  il deciso sviluppo del settore giovanile.

Partiamo dagli under 14 che nella parte finale di questo anno si sono resi protagonisti di un successo prestigioso conquistando a Verona il Torneo della Diga all’interno del circuito nazionale del SuperchallengeU14. I Cavalierini hanno mostrato una crescita tecnica notevole, sia per i nati 2005 che dovranno affrontare il passaggio in under 16, sia per i nati 2006 che invece rimarranno in categoria anche la prossima stagione.

La squadra Under  16 si conferma come un gruppo solido e competitivo. I ragazzi di Ricottini e Palmariello partecipano sia al campionato elite che a quello regionale e questo dato è il più importante. Ogni domenica infatti scendono in campo due squadre complete, unite e competitive, che si allenano e agiscono come un gruppo unico. Non è facile creare rapidamente armonia fra due gruppi di ragazzi che si trovano a giocare insieme dopo un percorso di minirugby simile ma comunque separato. Il finale del 2018 ci lascia una squadra elite terza in classifica con 192 punti fatti e 64 subiti, mentre la squadra regionale termina l’anno al primo posto in classifica con un rotondo 7 su 7 nella casella delle vittorie frutto di 265 punti fatti e 72 subiti.

Gli allenamenti riprenderanno il 2 gennaio 2019 con prospettive decisamente interessanti per i primi mesi del nuovo anno.

Novità importantissima per il gruppo under 18 che da settembre ha dato il via al progetto di una seconda squadra da schierare nel campionato regionale. Lo staff tecnico composto da Elia Guastini, Luca Nuti e Steno Orsecci si è così trovato ad allenare con piacere una rosa allargata, aumentando il lavoro in termini di quantità e qualità. L’esperienza della squadra regionale si è poi rivelata immediatamente positiva con quattro vittorie su otto partite giocate e un settimo posto in classifica a una partita dal termine del girone di andata.

 Il campionato elite vede oggi i Cavalieri Union al quarto posto in classifica dietro a Medicei, Amatori Parma e Livorno 1931. Una leggera flessione sul finire dell’anno non deve offuscare il ricordo di un 2018 che rimane un anno formidabile per i giovani ragazzi del Prato Sesto. Vincitori del Trofeo dell’Appennino e qualificati per il terzo anno consecutivo alla fase finale under 18 con prestazioni di altissimo livello che ci hanno portato a pochi passi dalla finalissima nazionale.

Ciliegina sulla torta sono le convocazioni in azzurro under 18 e under 17 per Leon Scott Lawrence (ora approdato all’Accademia Nazionale), Ion Neculai, Matteo Baldelli, Andrea Pancini e Davide Castellana.

Infine qualche considerazione sul gruppo seniores. Partiamo dalla Squadra Cadetta che saluta il 2018 forte del suo terzo posto in classifica nel campionato di serie C1 elite. I ragazzi di Nutini e Mango sono riusciti a mantenere la terza piazza nonostante la sconfitta di Piombino nell’ultimo match dell’anno e si preparano ad affrontare la capolista Elba alla ripresa del campionato il 13 gennaio con grande voglia di rivincita. La prima parte del torneo ha evidenziato una buona competitività e lascia qualche rimpianto per almeno tre partite (Cecina, Elba e Livorno) giocate punto a punto e poi terminate con sconfitte di misura. I 174 punti realizzati in 7 partite (solo 3 in meno rispetto ai Lions Amaranto) dimostrano che il gruppo  vale le parti alte della graduatoria.

La Prima Squadra si congeda con un finale di 2018 piuttosto confortante. La squadra allenata da Pratichetti e Romei dopo tre sconfitte consecutive è riuscita ad alzare la testa e ritrovare confidenza col suo gioco. Il tris di vittorie con Alghero, Primavera e Pesaro ha collocato i Cavalieri Union al quinto posto della Serie A girone 3 all’interno di un campionato che, rispetto alla scorsa stagione priva di retrocessioni, è tornato ad essere molto agguerrito.  Sarà vietato distrarsi al ritorno in campo con Perugia il 13 gennaio quando i ragazzi del Prato Sesto termineranno il girone di andata. Diamo dunque il benvenuto al 2019 con la certezza che i nostri giovani ragazzi in serie A sapranno crescere e regalare grandi soddisfazioni  a tutto il club.

A confermare la voglia di emergere è il Presidente Francesco Fusi: "Auguro a tutte le famiglie, ai giocatori, agli sponsor e ai tifosi un grande 2019. Il 2018 appena trascorso è stato difficile ed entusiasmante allo stesso tempo. Siamo un club che attraverso una valida attività sportiva e sociale rappresenta il territorio di Prato e Sesto Fiorentino con grande orgoglio. Sono sicuro che attraverso il duro lavoro e la passione per la palla ovale che accomuna ognuno di noi , troveremo sul campo le soddisfazioni che meritiamo. Buon anno a tutti. "